Albo‎ > ‎

NUOVE INDICAZIONI in materia di prevenzione da contagio da COVID-19 che annullano quelle precedentemente trasmesse

pubblicato 4 mar 2020, 10:05 da Admin   [ aggiornato in data 4 mar 2020, 10:23 ]
  • Si comunica che sul sito WEB della scuola, nello spazio dedicato al seguente link  https://sites.google.com/a/comprensivofiesole.gov.it/istituto-comprensivo-e-balducci-di-fiesole/news/coronavirus-aggiornamenti-1/  sono pubblicati l'ordinanza n 5 del 28-02- 2020 del Presidente della Regione Toscana e il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 01 marzo 2020 che impongono nuove misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19.

    Si prega di leggere i due testi con attenzione, in particolare:

    ....[Omissis]... da Ordinanza Regionale n 5 del 28-2-20

    "2. MISURE PER LA PROFILASSI ED IL TRATTAMENTO DEI SOGGETTI A RISCHIO

    a) Chiunque abbia fatto ingresso in Toscana negli ultimi quattordici giorni dopo aver soggiornato in zone a rischio epidemiologico, come identificate dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, ovvero nei Comuni italiani interessati dalle misure urgenti di contenimento del contagio(identificabili attraverso il sito istituzionale del Ministero della salute e della Regione), deve comunicare tale circostanza al numero unico dell'Azienda USL di riferimento (Azienda USL Toscana Centro:

    055/5454777; Azienda USL Toscana NordOvest 050/954444; Azienda USL Toscana Sud Est 800579579) attivo dalle ore 8,00 alle

    ore 20,00 e dalle 20,00 alle 8,00, con casella di segreteria con traduzione in lingua cinese;

    b) tali informazioni saranno trasmesse ai Servizi di Igiene Pubblica dei Dipartimenti di prevenzione territorialmente competenti

    che adotteranno i provvedimenti necessari per la sorveglianza sanitaria e l'isolamento fiduciario come di seguito riportato

    ....[Omissis]...

    ii) accertata la necessità di avviare la sorveglianza sanitaria e l'isolamento fiduciario, informa dettagliatamente l'interessato sulle misure da adottare , illustrandone le modalità e le finalità al fine di assicurare la massima adesione, anche con riferimento ai familiari conviventi, secondo quanto dettagliato alla lettera d) ed e) del presente paragrafo e al paragrafo 3;

    iii) informa il Sindaco ....[Omissis]...

    iv) effettua la sorveglianza sanitaria sui soggetti segnalati al fine di rilevare l'eventuale comparsa di sintomatologia come di seguito riportata, informandone il MMG e PLS;

    v) informa il medico di medicina generale/pediatra di libera scelta, da cui il soggetto è assistito, tramite una dichiarazione da cui si attesta che il soggetto è stato posto in isolamento fiduciario per motivi di sanità pubblica, specificando la data di inizio e fine, anche per l'eventuale certificazione, ai fini INPS da parte del MMG/PLS (circolare INPS HERMES 25 febbraio 2020.0000716 del 25 febbraio 2020)

    c) per i soggetti che abbiano avuto contatti stretti (così come definito dalle vigenti disposizioni del Ministero della Salute) con

    casi probabili o confermati di malattia infettiva diffusiva COVID-19, così come identificati dall'indagine epidemiologica dei

    Servizi di Igiene Pubblica, si applicano le procedure, di cui al presente paragrafo, lettera b), punti ii) e seguenti, proponendo, in

    tal caso, al Sindaco l'adozione di una ordinanza per la disposizione della quarantena con sorveglianza attiva per un periodo massimo di 14 giorni.

    d) il Servizio di Igiene Pubblica del Dipartimento di prevenzione territorialmente competente deve, sia in merito ai casi di cui

    alla lettera a), sia ai casi di cui alla lettera c), inoltre:

    i. accertare l’assenza di febbre o altra sintomatologia del soggetto da porre in isolamento, nonché degli eventuali conviventi;

    ii. informare la persona circa i sintomi, le caratteristiche di contagiosità, le modalità di trasmissione della malattia, le misure da

    attuare per proteggere gli eventuali conviventi in caso di comparsa di sintomi;

    iii. informare la persona circa la necessità di misurare la temperatura corporea due volte al giorno (mattina e sera).

    Laddove l’individuo in isolamento condivida lo stesso domicilio con altre persone è fatta loro raccomandazione di osservare le

    medesime precauzioni, pur non essendo le stesse sottoposte al vincolo dell’isolamento

    ....[Omissis]...

    "art. 3 (Misure di informazione e prevenzione sull'intero territorio nazionale)

    c) la riammissione nei servizi educativi per l'infanzia di cui all'art 2 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n 65 e nelle scuole di

    ogni ordine e grado per assenze dovute a malattia infettiva soggetta a notifica obbligatoria ai sensi del decreto ministeriale 15

    novembre 1990, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 08 gennaio 1991, n 6, di durata superiore a 5 giorni, avviene, fino alla data

    del 15 marzo 2020, dietro presentazione di certificato medico, anche in deroga alle disposizioni vigenti;"

    Si invita ad attenersi alle indicazioni sopra riportate e si ribadisce l'attenzione per le norme igieniche preventive che vengono RINNOVATE con l'allegato 1 e l'allegato 4 trasmessi unitamente alla presente circolare.

    Si pregano i possessori di credenziali di accesso al registro elettronico e di posta elettronica di fornire riscontro di lettura. Si

    ricorda che tutte le comunicazioni, dopo l'introduzione del registro elettronico, saranno visibili anche nello spazio "BACHECA"

    del registro, pertanto si invitano tutti i soggetti della necessità di attenersi alle nuove metodologie di presa visione e controllo

    elettronico dell'avvenuta comunicazione.

    I rappresentanti di classe sono altresì invitati a diffondere le comunicazioni tra le famiglie di riferimento.


    IL DIRIGENTE SCOLASTICO

    Stefano Pagni Fedi