Home‎ > ‎POF 2015/16‎ > ‎

Sicurezza e vigilanza alunni


Perché le norme sulla prevenzione e sulla sicurezza non restino solo enunciazioni di principio, ma contribuiscano a garantire la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro e a ridurre le probabilità di rischio e d’infortunio, è stata richiesta la collaborazione di tutto il personale in servizio affinché:

 

a)     segnali immediatamente le deficienze dei dispositivi e dei mezzi di sicurezza e di protezione, nonché le altre condizioni di pericolo di cui dovesse venire a conoscenza;

b)    osservi e faccia osservare il divieto di fumare in tutti i locali degli edifici scolastici, oltre che per non cagionare danni alla salute della persona propria ed altrui, per evitare  il rischio d’incendio;

c)     segnali l’esistenza di elementi (es. mancanza di placche alle prese della corrente, punti luce privi di plafoniere, interruttori non protetti, sassi, mattoni vetri ferri, reti metalliche tagliate, …) che possano costituire pericolo per gli alunni che si trovino nel cortile, nel giardino, in palestra, nell’ingresso della scuola, nelle aule ed in tutti gli altri locali;

d)    mantenga tutte le vie di esodo degli edifici agibili ed in condizioni tali da permettere, in ogni momento, un’uscita repentina ed immediata in caso d’emergenza;

e)     vigili perché nessun automezzo acceda o transiti nell’ambito dei recinti scolastici durante l’orario in cui possono esserci gli alunni, e che si eviti che gli automezzi sostino in prossimità delle uscite di sicurezza;

f)      badi che prodotti quali detersivi, medicinali, alcool, diluenti, tempere, siano muniti d’indicazioni e contrassegni che servano ad evidenziare che si tratta di prodotti pericolosi o nocivi e siano sistemati in locali non accessibili agli alunni ed in armadi chiusi a chiave, avendo cura che queste ultime siano ben custodite da persona adulta e responsabile e che quelli nocivi non vengano utilizzati durante l’orario scolastico;

g)     verifichi, prima d’utilizzare i sussidi didattici, specie se alimentati da corrente elettrica, che siano integri, avendo cura di non utilizzarli in prossimità di fonti idriche;

h)     l’eventuale uso di macchinari, utensili od anche di semplici strumenti (come ad esempio taglierine, seghetti, …) necessari per espletare attività di laboratorio avvenga sotto la diretta vigilanza dei docenti, i quali avranno cura di verificarne l’idoneità ai fini della sicurezza e l’opportunità dell’uso da parte dei singoli alunni;

i)       verifichi l’integrità dei vari attrezzi ginnici prima dell’utilizzazione da parte degli alunni, visto che degli stessi attrezzi usufruiscono in orario extrascolastico anche le società sportive che insistono sul territorio fiesolano;

j)       si tenga in evidenza, in ciascuna classe/sezione della scuola, l’allegato n°6 (pag. 1- 4) che riassume le principali norme cui attenersi in caso d’emergenza.


Per tutelare la sicurezza degli alunni e del personale, l’Istituto ha incaricato un Ingegnere iscritto all’apposito Albo degli esperti di cui alla L. 626 di monitorare periodicamente la sicurezza degli edifici e dell’impiantistica per segnalare tempestivamente all’Ente Locale, proprietario degli immobili, gli eventuali rischi a carico degli edifici e degli impianti e gli eventuali pericoli derivanti dall’uso improprio delle strutture, degli impianti, dei laboratori e dei sussidi.

 

E’ cura del suddetto responsabile della sicurezza:

·          tenere aggiornati i documenti relativi alla rilevazione dei rischi dei singoli edifici;

·          predisporre i piani di evacuazione e sovrintendere personalmente, almeno una volte all’anno, alle prove pratiche di evacuazione dei singoli plessi;

·          tenere corsi di aggiornamento sulla sicurezza ai docenti ed al personale ATA;

·          tenere aggiornata la normativa sulla sicurezza.

 

Inoltre a titolo esemplificativo ma non esecutivo, per tutelare l’incolumità degli alunni sono riportate le seguenti disposizioni:

·        una volta entrati a scuola, per nessun motivo gli alunni dovranno uscire da soli o essere affidati ad estranei, attenendosi scrupolosamente alle disposizioni che daranno i responsabili dell’obbligo scolastico per iscritto;

·        la responsabilità dei docenti inizia a partire da cinque minuti prima dell’inizio delle lezioni ed è condivisa dai docenti della classe nei momenti di compresenza;

·        in caso d’assenza dei docenti, sia pur temporanea, il compito della vigilanza sugli alunni compete ai collaboratori scolastici, ai quali compete anche normalmente la vigilanza sugli alunni che si trovino, durante l’orario scolastico, nei bagni, sulle scale, nei corridoi,…etc;

·        particolare attenzione sarà rivolta alla sicurezza degli alunni durante l’entrata e l’uscita, le attività ginniche e sportive, la mensa e la ricreazione, che in nessun caso può svolgersi in luoghi diversi da quelli appositi;

·        si dovrà accedere agli spazi sportivi e ai luoghi pubblici, sotto la stretta sorveglianza dei docenti, per  non arrecare danni verso terzi ed a se stessi. Dovranno essere svolte attività idonee e consone al luogo.

I collaboratori scolastici terranno la porta d’ingresso ed i cancelli costantemente sotto controllo, per evitare che qualche alunno, eludendo la sorveglianza dei docenti, esca fuori dall’edificio.