News‎ > ‎

Chiusura scuole nel Comune di Vaglia per terremoto 10 dicembre 2019

pubblicato 9 dic 2019, 23:06 da Admin   [ aggiornato in data 9 dic 2019, 23:06 ]



O R D I N A N Z A    D E L    S I N D A C O

n. 8 del 09/12/2019



Oggetto:

CHIUSURA DELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO DEL COMUNE DI VAGLIA PER IL GIORNO 10 DICEMBRE 2019, IN VIA PRECAUZIONALE A SEGUITO DELLO SCIAME SISMICO DI FORTE INTENSITÀ ANCORA IN ATTO 


Preso atto dello sciame sismico di forte intensità iniziato nella giornata dell’8 dicembre scorso e che ancora si registra in atto;

Considerato opportuno in via precauzionale di tenere temporaneamente sgombre da persone  le strutture scolastiche;

Richiamato l’art.. 54 del D.Lgs., comma 4 del 18 agosto 2000, n. 267 che recita ….. Il sindaco, quale ufficiale del Governo, adotta, con atto motivato provvedimenti [, anche] contingibili e urgenti nel rispetto dei principi generali dell'ordinamento, al fine di prevenire e di eliminare gravi pericoli che minacciano l'incolumità pubblica e la sicurezza urbana;

Ritenuti pertanto sussistenti i presupposti per l’adozione di una ordinanza di carattere contingibile ed urgente al fine di prevenire pericoli all’incolumità pubblica

ORDINA

Tutte le scuole, di ogni ordine e grado, compreso l’asilo nido, rimarranno chiuse nella giornata del 10 dicembre 2019.

AVVERTE

Che la mancata ottemperanza del presente provvedimento da parte del proprietario intimato comporta l’applicazione della sanzione di cui all’art. 650 codice penale oltre che l’esecuzione d’ufficio a cura e spese della stessa proprietà.

DISPONE

Di incaricare della vigilanza del presente provvedimento il comando della Polizia Municipale

Che il presente atto sia notificato a:

  • Alla Polizia Municipale, Responsabili dei Settori IV e VI- Sede;
  • Alla Prefettura di Firenze;
  • Alla Protezione Civile della Città Metropolitana di Firenze.


AVVERTE  


Ai sensi dell’art. 3,4  della legge 7 Agosto 1990 n°241 che il presente provvedimento è impugnabile con ricorso giurisdizionale avanti al TAR Toscana entro il termine di 60 giorni decorrenti dalla notifica o comunque della piena conoscenza dell’atto da parte dei destinatari; in via alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, da proporre entro 120 giorni dalla pubblicazione di cui sopra.






Il Sindaco

BORCHI LEONARDO / ArubaPEC S.p.A.