News‎ > ‎

Coronavirus aggiornamenti


Sintesi DPCM 3 novembre 2020

pubblicato 5 nov 2020, 10:44 da Admin   [ aggiornato in data 5 nov 2020, 10:45 ]

    Si riportano in sintesi le novità per quanto riguarda il mondo della scuola dell’Ultimo DPCM del 3 novembre 2020. Si rinvia alla lettura integrale del documento inserito all’albo dell’Istituto

<<È stato firmato ieri il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che contiene le nuove misure per il contenimento della diffusione del COVID-19.

Il Ministero dell’Istruzione, nelle sue articolazioni centrali e territoriali, accompagnerà le Istituzioni scolastiche nell’attuazione delle nuove disposizioni. È prevista l’emanazione di un’apposita nota esplicativa.

Di seguito, la sintesi delle misure previste dal Dpcm per la scuola.

Misure valide su tutto il territorio nazionale:

• Nelle secondarie di secondo grado il 100% delle attività si svolgerà tramite il ricorso alla didattica digitale integrata. Resta salva la possibilità di svolgere attività in presenza per l’uso dei laboratori o per garantire l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e, in generale, con bisogni educativi speciali.

• Nelle scuole dell’infanzia, in quelle del primo ciclo di istruzione (scuole primarie e secondarie di I grado) e nei servizi educativi per l’infanzia le attività didattiche continueranno a svolgersi in presenza, con uso obbligatorio di dispositivi di protezione delle vie respiratorie, fatta eccezione per i bambini di età inferiore ai 6 anni e per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina.

• Le riunioni degli organi collegiali potranno svolgersi solo a distanza. Il loro rinnovo, previsto in questo periodo, avverrà anch’esso a distanza, nel rispetto dei principi di segretezza e libertà nella partecipazione alle elezioni.

• Restano sospesi i viaggi d'istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche, fatte salve le attività inerenti i percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (PCTO).

• Il Dpcm sospende “lo svolgimento delle prove preselettive e scritte delle procedure concorsuali pubbliche e private”. Da domani e fino al 3 dicembre prossimo, dunque, sono sospese le prove del concorso straordinario per la scuola secondaria di primo e secondo grado che saranno comunque ricalendarizzate.

Ad oggi, intanto, oltre il 60% dei candidati ha già svolto le prove. Il Ministero avvierà la correzione degli scritti delle procedure già effettuate.

Misure per i territori con scenari di maggiore gravità:

Nelle aree che dovessero essere caratterizzate da scenari di “elevata gravità e da un livello di rischio alto”, che saranno individuate con ordinanza del Ministro della Salute, per la scuola varranno le stesse misure previste a livello nazionale.

Il Dpcm prevede misure più restrittive per la scuola nelle aree che dovessero, invece, essere caratterizzate da uno scenario di “massima gravità e da un livello di rischio alto”. Queste aree dovranno sempre essere individuate con apposita ordinanza del Ministro della Salute.

Per la didattica, in caso di misure, più restrittive:

• Resteranno in presenza la scuola dell’infanzia, i servizi educativi per l’infanzia, la primaria e il primo anno della scuola secondaria di primo grado. Le attività didattiche in tutti gli altri casi si svolgeranno esclusivamente con modalità a distanza.

• Resta comunque salva la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o per garantire l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e in generale con bisogni educativi speciali.

Le disposizioni del Decreto si applicano dalla data del 6 novembre 2020, in sostituzione di quelle del Dpcm del 24 ottobre 2020, e sono efficaci fino al 3 dicembre 2020.>>

Disposizioni utilizzo misure di protezione individuali da nuovo DPCM del 3.11.2020

pubblicato 5 nov 2020, 10:41 da Admin   [ aggiornato in data 5 nov 2020, 10:42 ]

    In riferimento a quanto decretato nel DPCM del 3 novembre 2020 nell’art. 1, ai fini del contenimento della diffusione del virus Covid-19, si sottolinea che tutti gli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado dovranno indossare costantemente la mascherina anche quando sono seduti al proprio banco, salvo che per i bambini di età inferiore ai 6 anni e per i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina.

    Si invita tutto il personale scolastico, docente e ata, ad indossare costantemente i dispositivi di protezione delle vie respiratorie (mascherine chirurgiche) rispettando il distanziamento.

Dpcm_3-novembre-2020

pubblicato 5 nov 2020, 10:39 da Admin   [ aggiornato in data 5 nov 2020, 10:39 ]

  • In allegato è possibile scaricare e / o visualizzare il nuovo DPCM del 3 Novembre 2020.

Ordinanza_del_Presidente_della Regione_n.92_del_15-10-2020

pubblicato 25 ott 2020, 14:00 da Admin   [ aggiornato in data 25 ott 2020, 14:00 ]

  • In allegato è possibile visualizzare  e/o scaricare l'Ordinanza del Presidente della Regione n.92 del 15.10.2020 e i relativi allegati.

Decreto del Presidente del Consiglio del 24.10.2020 e relativi allegati

pubblicato 25 ott 2020, 13:56 da Admin   [ aggiornato in data 25 ott 2020, 13:57 ]

  • In allegato è possibile visualizzare e / o scaricare il DPCM del 24 Ottobre 2020 e i relativi allegati.

Le misure previste nel nuovo Dpcm del 24 Ottobre 2020

pubblicato 25 ott 2020, 11:24 da Admin   [ aggiornato in data 25 ott 2020, 11:24 ]


Nota stampa 17-10-2020 del Comitato Tecnico Scientifico

pubblicato 18 ott 2020, 13:02 da Admin   [ aggiornato in data 18 ott 2020, 13:02 ]

 Il Comitato Tecnico Scientifico si è riunito in data odierna per analizzare i nuovi indicatori epidemiologici e la valutazione di aspetti connessi alla prevenzione del contagio dal virus SARS-CoV-2 attraverso l’adozione di ulteriori interventi miranti al controllo dell’epidemia. 

Il CTS rimarca l’attuale incertezza relativa agli aspetti epidemiologici correlata alla circolazione e alla trasmissione del virus, pur nella consapevolezza che, attualmente, i focolai sono principalmente all’interno delle famiglie. 

Il CTS, in applicazione del documento condiviso con le Regioni sulla strategia di contrasto al virus SARS-CoV-2, sottolinea la temporaneità delle raccomandazioni fornite di seguito, in coerenza con i possibili risultati positivi derivanti dalle azioni proposte e ricorda di considerare che il Paese si trova all’inizio della stagione autunno-invernale, rendendo potenzialmente più difficile la gestione dei pazienti affetti da Covid-19. 

Il CTS sottolinea l’esigenza di elevare al massimo l’attenzione sul rigoroso rispetto delle misure di prevenzione e confida sulla corretta attuazione delle seguenti valutazioni: 

 Nelle attuali condizioni epidemiologiche il CTS suggerisce di considerare l’adozione di orari scaglionati per l’ingresso in presenza degli studenti universitari e delle scuole di secondo grado. 


Un’importante criticità è rappresentata dal trasporto pubblico locale che non sembra essersi adeguato alle rinnovate esigenze, nonostante il CTS abbia evidenziato fin dallo scorso mese di aprile la necessità di riorganizzazione, incentivando una diversa mobilità con il coinvolgimento attivo delle istituzioni locali e dei mobility manager


 Assoluta e rigorosa azione di controllo sulle misure già più volte indicate dal CTS ed oggetto delle norme attualmente in vigore (es. distanziamento, prevenzione degli assembramenti, obbligo nell’uso della mascherina negli esercizi commerciali e di ristorazione) con intensificazione della vigilanza e delle azioni di contrasto che devono essere rese più agevoli nella loro possibilità di adozione (es. obbligo di affissione del numero massimo di clienti che è possibile accogliere negli esercizi). 


 Il CTS raccomanda la coerenza della limitazione già prevista dalle norme vigenti relativa al numero massimo di persone che possono condividere il medesimo tavolo all’interno dei locali di ristorazione. 


 Assoluta esigenza di tempestiva diagnosi, monitoraggio ed efficace tracciamento dei contatti attraverso il coinvolgimento dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta, mediante azioni di reclutamento attivo potenziando i sistemi diagnostici (es. drive-in). 


 Rafforzamento della medicina del territorio, eventualmente con il supporto del sistema nazionale di protezione civile. 


 Incentivazione dello smart working sia nell’ambito del settore pubblico che in quello privato. 


Limitazione temporanea alla fruizione di eventi a grande aggregazione di pubblico (es. congressi, fiere, ecc.) ed altri assembramenti di persone spontanei o comunque organizzati. 


Delibera Regione Toscana del 9.9.2020 INDICAZIONI OPERATIVE PER L’AVVIO DELLE ATTIVITÀ SCOLASTICHE E DEI SERVIZI EDUCATIVI 0-6 ANNO SCOLASTICO 2020/2021

pubblicato 11 set 2020, 13:48 da Admin   [ aggiornato in data 11 set 2020, 13:49 ]

  • In allegato è possibile visualizzare e / o scaricale le indicazioni operative per l'avvio delle attività scolastiche e dei servizi educativi 0 - 6 anni anno scolastico 2020 - 2021 - Delibera della Regione Toscana del 9.9.2020.

Rapporto-ISS-COVID-58_Scuole del 21_8_2020

pubblicato 25 ago 2020, 03:23 da Admin   [ aggiornato in data 25 ago 2020, 03:24 ]

  • In allegato è possibile visualizzare e / o scaricare il documento relativo alle Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di SARS-CoV-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia del 21.08.2020.

1-10 of 63